Il Greggio Potrebbe Essere nel Limbo in Vista della Riunione dell’OPEC

Se stai pensando che il clima politico sia troppo instabile per consentire negoziati tra le principali nazioni produttrici di petrolio, allora ti sbagli gravemente. Se lo leggi attentamente, la grande minaccia ai prezzi del petrolio greggio e della benzina è la disputa tra Arabia Saudita e Iran. La pressione di questi due paesi sta aumentando a un ritmo allarmante.

In effetti, vi è un aumentato rischio di conflitto nel mercato petrolifero. Il mondo ha bisogno di una risoluzione che consenta una fornitura costante di petrolio.

Proprio come nel mercato azionario, se acquisti titoli quando sono bassi, perderai denaro. Questo è esattamente ciò che sta accadendo con il mercato petrolifero. È possibile che i prezzi del greggio scendano significativamente ulteriormente prima che si stabilizzi.

Per molti di noi, la situazione economica non ci permetterà di acquistare più benzina. Sarà molto difficile soddisfare i nostri bisogni di base. Faremo affidamento sui volantini del nostro governo, sui buoni pasto e così via.

I prezzi odierni del petrolio greggio e della benzina sono dovuti in gran parte agli sforzi dei sauditi e dei loro alleati nell’OPEC. Sebbene l’OPEC sia il cartello delle nazioni produttrici di petrolio, è il cartello che sta creando i problemi più gravi.

Per mantenere la produzione di petrolio, devono esserci abbastanza petrolio greggio e benzina. I sauditi devono produrre abbastanza petrolio per soddisfare la domanda e, se non ce n’è abbastanza, i prezzi aumenteranno ancora di più. Tutto ciò sta avvenendo con una pianificazione strategica contro gli Stati Uniti.

Questa è una guerra geopolitica nel mercato petrolifero e non è finita. Il cartello petrolifero vuole mantenere i prezzi il più alti possibile e se l’Iran non accetta di ridurre la sua produzione, non avranno altra scelta che aumentarli ancora di più.

Quando il cartello del petrolio, in particolare i sauditi, aumenta i prezzi del petrolio greggio e della benzina da vendere, il prezzo scende. Vogliono creare un monopolio sul mercato petrolifero. Se una singola società decide di uscire dalle regole del cartello, saranno penalizzate severamente.

Per controllare i loro prezzi, vogliono mantenere bassi i prezzi, ma vogliono anche assicurarsi che i soldi guadagnati vendendo benzina e petrolio greggio valgano il più possibile. Puoi scommettere che usciranno oscillando quando ciò accade.

Se guardi i rapporti finanziari del cartello petrolifero, vedrai che sono a filo con i contanti. Per quanto li riguarda, non vi è alcun limite alla quantità di denaro che possono guadagnare dalla vendita di benzina e petrolio greggio. Non possono fermarsi a nulla.

Se parli con il CEO di una grande compagnia petrolifera, ti diranno che il cartello guadagna miliardi di dollari ogni anno. Ma, se il cartello cade, allora queste grandi compagnie petrolifere soffriranno. A questo punto, le grandi compagnie petrolifere non possono fare nulla di male, e quindi non si preoccuperanno di ciò che accade a tutti noi.

In questo momento, dobbiamo ricordare che la politica sta giocando un ruolo enorme nella nostra vita quotidiana. Dobbiamo prepararci al peggio mentre entriamo nella situazione politica nei prossimi giorni.