Sterlina britannica (GBP) Più recente: GBP / USD Stabile con il crollo delle scorte bancarie nel Regno Unito

La sterlina britannica (GBP) è una valuta molto forte quando la situazione è giusta. Tuttavia, è anche diventato più forte quando le condizioni non sono favorevoli. È vero che la Bank of England (BOE) non sembra aver fatto nulla per rilanciare i mercati finanziari britannici maltrattati.

Il Financial Times scrive: “Nonostante l’impressione creata da George Osborne nella sua dichiarazione autunnale che il governo sta pompando denaro nell’economia per iniettare più denaro nelle spese aziendali e dei consumatori, ci sono poche prove che il governo sta permettendo alle aziende di fare grandi acquisti o acquisti di ulteriori dipendenti. Sembra piuttosto aiutare le banche a ricapitalizzarsi.

La dichiarazione della Bank of England arriva dopo che i mercati di tutto il mondo sono precipitati lunedì al livello più basso da prima della crisi finanziaria globale, e in alcuni mercati hanno continuato a cadere martedì. La BOE, che ha un ruolo importante nel contribuire a determinare il valore della sterlina britannica, non ha risposto a una richiesta di commento.

Questa è la ragione di un cauto ottimismo, se è quello che preferisci. Ci sono una serie di punti chiave da considerare prima di decidere di investire nella sterlina britannica e decidere se è il momento giusto per comprare o vendere.

Il problema fondamentale che la sterlina britannica deve affrontare è quello della domanda e dell’offerta. La domanda è influenzata dalla Banca d’Inghilterra, facendo ciò che dovrebbe fare e cioè aiutare i mercati finanziari garantendo che le persone possano prendere in prestito e spendere di nuovo.

La sterlina britannica è stata salvata dal collasso negli ultimi tre anni con l’aiuto della banca centrale e, sebbene sia stata certamente di aiuto per alcuni, non è stata disponibile per tutti. La domanda rimane la chiave, quindi dobbiamo verificare se i governi sono stati in grado di fornire la domanda.

Penso che questo sarà un fattore chiave nel determinare se ci sarà una crescita nell’economia britannica. La politica di austerità ha influito sul nostro tenore di vita e ci ha reso più difficile spendere, ma ciò è stato compensato dai soldi spesi per stimoli e altre spese del governo.

A questo punto, la banca centrale non offre denaro per aiutare a migliorare la sterlina britannica. Quello che hanno fatto è stato acquistare obbligazioni e acquistare buoni del tesoro per sostenere i mercati finanziari.

Il prossimo set di dati, annunciato la scorsa settimana, sarà il primo vero test di politica fiscale. Ci forniranno la risposta e anche se l’economia potrebbe aver iniziato a recuperare almeno una parte del bisogno di stimolo è finito.

Una cosa che dovrebbe incoraggiare le persone a investire nella sterlina britannica è il fatto che la crescita economica è cresciuta, quindi più persone stanno spendendo denaro. Questa è la base della prosperità economica ed è il miglior antidoto alle recessioni.

Se la banca centrale può fare ciò che ha fatto in termini di rilancio dei mercati finanziari, dovrebbe essere in grado di stimolare la crescita economica e garantire così che le persone stiano spendendo denaro, il che aumenta il livello dell’inflazione. In una certa misura, anche lo sconvolgimento politico è stato negativo.

È comprensibile che i mercati temano che il cambiamento politico possa causare una spirale discendente del prezzo della sterlina britannica, ma non è così. La Banca d’Inghilterra e le autorità politiche hanno fermato la spirale discendente, e quindi non è saggio investire nella sterlina britannica se non si è certi che la situazione migliorerà.