Trump vs. Biden su economie e mercati

Con solo un po ‘di storia nell’area, si può vedere che c’è molto potenziale per un Obama vs. Biden dibattito su economia ed economia. Se ci pensate, gran parte di quello che dicono nei loro discorsi economici è molto simile a quello che sto dicendo qui.

Prima di tutto, una delle principali differenze tra il discorso di Obama e la Clinton è che lei parla dello stato dell’economia in generale mentre Biden parla dello stato dell’economia nello stato attuale del mondo. In effetti, uno dei punti più interessanti del suo discorso è stato il modo in cui ha parlato dell’aumento dei prezzi del petrolio negli ultimi anni e di come tutti noi possiamo usarne altri in questo momento in questo clima economico.

Quando si tratta di tasse e di quanto devi pagare come individuo, Clinton parla del suo piano per aumentare la fascia di imposta per le famiglie della classe media da dove si trova attualmente. Detto questo, tuttavia, al momento ha un problema con le fasce fiscali più alte, perché sono troppo basse.

Vale la pena notare che Clinton propone una serie di riforme volte a correggere alcuni dei difetti del nostro attuale sistema economico. Ciò include cose come aumentare le tasse sui ricchi, ridurre le normative sulle banche e sugli istituti finanziari, aumentare il protezionismo commerciale e porre fine all’outsourcing di posti di lavoro all’estero. Tutte queste proposte hanno una discreta quantità di merito, ma sarei sorpreso se qualcuno di loro si presentasse con il presidente Obama come presidente degli Stati Uniti d’America.

Quindi, come dovrebbe reagire una persona che si occupa dello stato dell’economia negli Stati Uniti al discorso economico di Clinton e Biden? Bene, non è una buona idea considerarlo come un Obama vs. Biden discute, ma invece, si dovrebbe guardarlo come un piano di Obama su come aggiustare la nostra economia in futuro.

Una delle parti migliori del discorso di Clinton è stata quando ha discusso di come siamo entrati in una spirale discendente dalla Grande Recessione del 2020. Ha sottolineato la nostra debole ripresa e il fatto che abbiamo avuto due recessioni in sette anni. Ha anche sottolineato come il nostro deficit commerciale sia aumentato, che è una preoccupazione che ha afflitto Obama da quando è entrato in carica.

Naturalmente, questo è uno dei problemi principali con Obama: la sua incapacità di andare d’accordo con membri del Senato come John McCain e Joe Biden. Possono guardare negli occhi su alcuni problemi, ma non vedono negli occhi gli altri.

Una cosa di cui sono certo è che se Obama vince, ci saranno molti cambiamenti che dovranno essere fatti prima che possa iniziare ad assumere i poteri che spetta alla Federal Reserve e ad altri grandi giocatori. Per ora, però, dovremmo aspettarci che questa sarà una parte importante della sua campagna in termini di economia. Credo che dovremmo imparare tutto ciò che possiamo sul processo politico, ma poi non dovremmo lasciare che la nostra paura di essere politicamente corretti ci impedisca di discutere la realtà di ciò che sta realmente accadendo nella nostra economia.

Se si dovesse guardare alla situazione economica dal punto di vista degli elettori, la maggior parte di loro è in uno stato di shock per lo stato attuale dell’economia e sono molto preoccupati per ciò che riserva il futuro. Vogliono sapere come un candidato risolverà i problemi che il paese deve affrontare, perché se non scoprono come possono migliorare questi problemi, verranno disattivati ​​e probabilmente non voteranno per quella persona.

Questo è il motivo per cui il messaggio di Clinton è così importante in questo momento, perché mostra agli elettori che ha un piano, che può portare a termine il lavoro e che non se ne starà lì ad aspettare che il governo o Obama faccia qualcosa per sua. Il modo migliore per farlo è portare molta luce e trasparenza nel mondo economico della grande finanza e nei mercati, perché è qualcosa che molte persone non si rendono conto che sta accadendo proprio dietro l’angolo.

Dobbiamo essere onesti sui problemi che la nostra economia deve affrontare e sulla necessità di cambiare la politica economica in atto per combattere questa crisi. Se Clinton viene eletto, in futuro potremo avere un’economia molto più forte, a vantaggio di tutti e non solo delle persone che hanno già approfittato dello status quo.